La vita è un libro

Io i libri non li leggo, ci cado dentro.

Difficile, ma ne è valsa la pena

Il bambino scambiato - Kenzaburō Ōe, Gianluca Coci

E' un libro non facile da leggere, lento e profondo. Non c'è una narrazione lineare, ma avviene attraverso ricordi di dialoghi e di riflessioni passate prendendo spunto principalmente dell'ascolto di audiocassette lasciate all'amico-cognato da un famoso regista suicida. Il titolo e la copertina hanno a che fare poco con la trama e questo all'inizio è un po' spiazzante, ma poi, almeno è stato il mio caso, ci si immerge nella storia molto ricca di considerazioni sulla vita, la morte e l'amicizia.

I libri di Novembre

Nessun dove - Neil Gaiman Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop - Fannie Flagg, Olivia Crosio L'abito di piume - Banana Yoshimoto
— feeling excited

Non l'ho mai fatto nel dettaglio, ora voglio provare con questo esperimento di programmare almeno una parte di letture.

Questi voglio leggerli di sicuro poi magari se ne aggiungeranno altri!

Originale e ben scritto

La verità e altre bugie - Sascha Arango, Alessandra Petrelli

Questo libro mi ha un po' spiazzato.
Credevo di leggere un giallo, ma di misterioso c'è solo il passato del protagonista, ora affermato "scrittore" che, quando vede la sua realtà in pericolo non ci pensa due volte a eliminare l'ostacolo.
Così ci troviamo a leggere delle sue considerazioni che sfociano in delitti con semplicità e linearità .
E' fortunato e a volte anche caritatevole e questo non mi ha permesso di detestarlo; questo suo lato umano per me è stata la vera e propria originalità del romanzo.

Reading progress update: I've read 52%.

Cazalet Chronicles series - Elizabeth Jane Howard

Una lettura veramente piacevole. Mi piace tantissimo come è scritto, anche se è ricco di dettagli non annoiano mai. La leggerezza, con i bambini che crescono e la guerra che si avvicina, credo stia già per finire...

Reading progress update: I've read 25%.

— feeling big smile
Cazalet Chronicles series - Elizabeth Jane Howard

Molti personaggi, l' intera famiglia Cazalet, dai capostipiti ai nipoti. Non succede molto, ma è bello entrare nell'atmosfera di una famiglia medio-borghese inglese, nel periodo immediatamente precedente la Seconda guerra Mondiale.

Reading progress update: I've read 74%.

— feeling hypnotized
La chimera di Praga (Daughter of Smoke and Bone, #1) - Donatella Rizzati, Laini Taylor

Mamma mia che bello che è!!!

The Northcliff Series

Il Duca - Nessuna Speranza vol.1 - The Northcliff Series (Italian Edition) - Emma Lee Bennett Il Duca - Nessuna Difesa - The Northcliff Series - Emma Lee Bennett Il Duca - Nessuna Condizione vol.3 - The Northcliff Series (Italian Edition) - Emma Lee Bennett

Trilogia leggera leggera per passare qualche ora immersi negli amori e  nelle frivolezze (con qualche dramma) dell'Inghilterra del primo '800. Per non pensare e rilassarsi un po'.

Non all'amore né alla notte

Non all'amore né alla notte - John Boyne,  Roberta Zuppet

E' difficile commentare un libro come questo. Innanzitutto è bellissimo, pur lasciando l'amaro in bocca, è toccante ma anche duro.

 

L'autore con durezza mostra l'immensa idiozia della guerra e con delicatezza invece mostra la sofferenza di un uomo che non è accettato per quel che è.

 

E' difficile dimenticare Tristan, un giovane di 21 anni che dopo la Grande Guerra convive con le conseguenze che il conflitto ha lasciato in lui.

 

Purtroppo nel libro non c'è riscatto o comprensione o perdono; è un libro amaro e come accade spesso nella vita, non c'è un lieto fine.

Reading progress update: I've read 21%.

Non all'amore né alla notte - John Boyne,  Roberta Zuppet

 

 

 

 

Continua a non deludere. Molto bello ora in cui il protagonista parla dei suoi primi giorni di addestramento militare. Si è già intuito molto di lui e della sua sofferenza.

Reading progress update: I've read 9%.

Non all'amore né alla notte - John Boyne,  Roberta Zuppet

Sono solo all'inizio, ma sembra promettere bene. Non avendo mai letto nulla dell'autore, incrocio le dita.

Olive Kitteridge

Olive Kitteridge - Silvia Castoldi, Elizabeth Strout

Di solito non leggo raccolte di racconti perché una volta terminato uno, poi passano giorni, a volte anche settimane, prima che riprenda in mano il libro.  Questo libro ne contiene quattordici e mi ha accompagnato per quindici giorni; ho più o meno mantenuto il mio obiettivo di leggerne almeno uno al giorno.

 

Olive Kitteridge è un libro un po' malinconico fatto di tanti racconti riguardanti ciascuno un abitante o una famiglia della città . Olive vive a Crosby, un'anonima cittadina del Maine, è un'insegnate di matematica dal carattere piuttosto brusco ma non cattivo.

Il libro ha una vera e propria struttura cronologica da cui si ricava la vita e il modo di ragionare di Olive Kitteridge. A volte di un racconto è  la protagonista, a volte coprotagonista o comparsa, a volte semplicemente viene ricordata o menzionata dal protagonista. E' stato proprio questo mostrare la protagonista in frammenti, come se stessi ricostruendo un puzzle, ad affascinarmi del libro, oltre alla scrittura netta e asciutta che, nelle poche pagine di ciascun racconto, è stata capace di tratteggiare storie di grande impatto emotivo.

 

 

 

Il tè nel deserto

Il tè nel deserto - Paul Bowles, Hilia Brinis

L'avevo in libreria da un po' e mi ha sempre messo un po' pensiero iniziarlo, non sapendo cosa aspettarmi. Ad essere sinceri non sono ancora sicura del giudizio dato.

 

Non si legge facilmente, non ci si rilassa ma, in alcune pagine (poche in realtà) si resta quasi rapiti dal paesaggio, e dalla vita nell' Africa del Dopoguerra.

I protagonisti sono marito, moglie e un loro amico, si definiscono viaggiatori quindi non hanno scadenza e itinerario per il loro viaggio, ma ovunque vadano sono scontenti. Li ho trovati  vuoti, apatici e come se cercassero volontariamente l'infelicità. I problemi di coppia non vengono affrontati, l'amico è il terzo incomodo che ci si porta dietro per non restare soli insieme e lui sembra non far caso a nulla.

L'ultima parte del libro, poi, è stata irreale e assolutamente deludente.

 

Magari c'è una mezza stellina di troppo.

La croce di fuoco

La croce di fuoco (La straniera, #8) - Valeria Galassi, Diana Gabaldon

Le mie belle aspettative si sono desolatamente infrante in una marea di pagine inutili, piene di avvenimenti minuziosamente descritti ma che non aggiungeranno nulla alla storia.

 

Alla fine, verso le ultime 100 pagine, succede qualcosa di interessante, ma viene tutto descritto rapidamente per lanciare l'esca  (sì credo proprio che la Gabaldon ci veda come tanti pesciolini) per comprare il prossimo libro della saga.

 

Peccato, la storia di Claire e Jamie mi è subito entrata nel cuore, ed anche quella di Brianna e Roger, ma  l'idea che l'autrice voglia allungare il brodo a scopi puramente commerciali è troppo chiara.

Il giardino delle rose

Il giardino delle rose (Leggereditore) - Susanna Kearsley, Chiappa Caterina

Primo libro di questa autrice, la quale mi ha letteralmente conquistata. 

Manca mezza stellina al massimo solo perché all'inizio l'ho trovato un po' lento, ma poi la storia mi ha preso tantissimo fino a un finale che ha avuto anche un po' di inaspettato.

 

E' un romanzo storico, è un romanzo fantasy ed è un romanzo rosa. 

Mentre lo leggevo, addentrandomi negli splendidi paesaggi della Cornovaglia, mi dava un senso di calma e serenità , inoltre il viaggio nel tempo è stato un ottimo modo per conoscere gli usi e la storia inglese dei primi del '700. 

Le cose che sai di me

Le cose che sai di me - Enrica Budetta, Clara Sánchez

 

E' stato un libro molto carino.

 

La protagonista è una modella molto richiesta che ha già avuto tutto dalla vita, cui una sconosciuta rivela che qualcuno a lei vicino vuole la sua morte; questo, anche a causa del verificarsi di strani incidenti di cui è vittima, la porterà a guardare con una prospettiva diversa tutte le persone che le stanno intorno.

 

Un bel mix tra il mondo patinato della moda, che poi tanto patinato non è, il giallo e un po' di magia.

Reading progress update: I've read 144 out of 535 pages.

La croce di fuoco (La straniera, #8) - Valeria Galassi, Diana Gabaldon

 

Le cose procedono molto lentamente, ma si intuisce che si stanno gettando le basi per nuovi e interessanti sviluppi.

 

Mi gusto ogni pagina con calma, tanto  che mi sembra di esserci!!